Blog: http://75.ilcannocchiale.it

Sinistra allo sbando a Milano

Non sanno più come recuperare i voti persi. Mancuso (Ds), a "Prima Serata" su Telelombardia, continuava a interrompere il candidato a sindaco di "Questa è una città", lista civica nata dall'Associazione Esterni.
Alberto Beniamino Saibene, il candidato in questione, stava spiegando perché la sua è una lista di "46 sindaci" e il disturbatore d'occasione gli ha dato dell'imbroglione in quanto, ufficialmente, legalmente, il candidato a sindaco è uno solo, quello che gli elettori troveranno sulla scheda.

Questioni puramente burocratiche (non deve infatti sfuggire che i "46 sindaci" sono una mera provocazione) che hanno tenuto banco per almeno dieci minuti.
Con sana pubblicità per una lista civica che nelle sue impostazioni programmatiche è più a sinistra che a destra.
Questo la dice lunga, anche, sull'incapacità per la televisione locale di generare dibattiti civili e intriganti per il pubblico, ma siamo su un piano diverso.
La difficoltà che la sinistra incontra a Milano è, del resto, la stessa che ha incontrato per le elezioni politiche: dispersione dei voti, nulla coesione tra gli alleati, programmi diversi. Con il peggiorativo che qui, per loro, si tratta di recuperare consenso, perché adesso come adesso stanno sotto.

Intanto a Roma occupano le cariche dello Stato, due Pci e un sindacalista.
E il centrodestra risponde con 300 schede bianche. Se questa non è una resa...

----

Tutta un'altra città
La mia pagina
 su Rete Civica Milano
Il mio blog su Rete Civica Milano
Il blog dei Liberali per l'Italia su Rete Civica Milano

Pubblicato il 10/5/2006 alle 21.43 nella rubrica Milano e provincia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web