Blog: http://75.ilcannocchiale.it

Milano, fiaccolata contro la violenza politica


Milano, Corso Buenos Aires. Clicca per ingrandire


C.so Buenos Aires: la sede di An, bruciata. Clicca per ingrandire

Berlusconi (acclamatissimo), La Russa, Calderoli. E naturalmente il sindaco Albertini e il candidato sindaco Letizia Moratti. E poi il presidente della provincia, il diessino Penati (fischiatissimo). Carlo Sangalli, presidente di Unioncamere, faceva gli onori di casa.
Mancavano Prodi e Fassino, che pure erano a Milano per una manifestazione serale del centrosinistra.
Ma c'era Milano: la Milano che crede che la politica non debba mai sfociare nella violenza.
E questa Milano era più numerosa, molto più numerosa dei cinquecento estremisti che sabato avevano messo a fuoco e fiamme Corso Buenos Aires.

(per la storia completa vedi il blog dei Liberali per l'Italia).

Pubblicato il 16/3/2006 alle 23.59 nella rubrica Milano e provincia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web